La formazione finanziata è accessibile a tutti  gli imprenditori,  a prescindere dal settore di appartenenza o dalla tipologia o dalla dimensione.

Infatti , dal 2003 , ogni Datore di Lavoro ha  la facoltà di destinare lo 0,30% dei contributi INPS all’auto finanziamento della formazione , che , in caso contrario vengono comunque trattenuti e gestito dall’INPS.

Scegliere di destinare il contributo alla formazione non comporta alcun costo  se non una semplice comunicazione

all’INPS per esprimere a quale dei  Fondi Interprofessionali presenti sul territorio nazionale verrà confluito il proprio contributo .

Come si quantifica l’accantonamento ?
Per ogni dipendente il contributo è di circa 40 Euro/anno/dipendente; un’azienda, da sola, per poter attuare un minimo di formazione finanziata ogni anno, deve avere come minimo 40/50 dipendenti (1.600/2000 Euro).

Come possono le Aziende con un numero esiguo di dipendenti utilizzare concretamente i loro accantonamenti?
Facendo confluire il loro gettito in un Fondo Interprofessionale che prevede un conto aggregato. Tale possibilità è data sulla base di un cumulo della disponibilità, utilizzabile a rotazione dalle Aziende facenti parte del conto.

Gsa Consulenze ha scelto Fonditalia per creare il proprio conto Aziendale e, con numerosi Clienti che hanno aderito a tale Fondo ,  ha già potutooffrire progetti di formazione finanziata quindi completamente gratuita.

Siamo a disposizione per  qualsiasi  informazione per valutare la convenienza di far parte del conto aggregato Fonditalia, piuttosto che  altri Fondi (Fondimpresa, Fond-Art, Fon.Ar.Com etc…).

 

Scarica qui e inviaci il modulo informativo

Consulenza per la sicurezza sul lavoro
Consulenza per la sicurezza sul lavoro
Corsi di formazione
Corsi di formazione
Formazione Finanziabile
Formazione Finanziabile