Legittimo il licenziamento del dipendente ingiustificatamente assente alla formazione in materia di sicurezza

La Cassazione Civile si è pronunciata con la sentenza datata  7 gennaio 2019 n. 138  , dichiarando legittimo il licenziamento di un lavoratore  dipendente di uno  stabilimento abruzzese , per non aver preso parte alla formazione obbligatoria prevista dall’accordo Stato-Regioni e dal Dlgs 81/2008 , precisamente a  due corsi del  2012 e del 2013.